SERIE C BASEBALL: PRIMO STOP STAGIONALE PER I BUFFALOES CONTRO L’ARES MILANO

L’ultima giornata del girone di andata del campionato di baseball di Serie C vedeva i Buffaloes impegnati al Saini di Milano contro l’Ares. Sfida importante vista la situazione di classifica del Girone D: Bovisio leader imbattuto con una gara di vantaggio sul Lodi e sull’Ares stesso.

Manager Crippa la affronta con il rookie Gabbari sul monte di lancio. A ricevere dietro il piatto di casa base Pezzutto con Foglio in prima, Zappella in seconda, Boccato in terza e Miraglia nel ruolo di interbase. Agli esterni da sinistra a destra Neri, Putti e Buila con Vaghi battitore designato. Si assiste ad un match equilibrato. Per sette inning i due line up si affrontano con rispetto nell’attesa della scintilla decisiva. Al 2° i meneghini passano in vantaggio grazie a due singoli e bravo è Gabbari sul monte di lancio a chiudere la ripresa con due eliminazioni al piatto con corridore avversario in terza. Al 3° i Bufali pareggiano grazie ad un doppio di Pezzutto spinto a casa da un sacrificio sull’esterno sinistro di Neri. Al 4° Ares ancora avanti pur non collezionando valide. Uno strike out con palla persa, un errore di tiro ed un lancio pazzo di Gabbari regalano ai milanesi il momentaneo vantaggio.

Al termine della quarta ripresa Gabbari scende dal mound lasciando il posto ad Arienti mentre mister Crippa è costretto a rivoluzionare il diamante causa l’infortunio al catcher titolare Pezzutto. Boccato indossa maschera, pettorina e schinieri con Zappella che si sposta in terza e Luca Lazzarini che entra in diamante nel ruolo di seconda base. Al 5° Bovisio rischia con le proprie mani di rovinarsi il pomeriggio. Dopo una base per balls concessa in apertura, Arienti commette uno svarione difensivo ma buon per i biancorossi che Foglio si inventa una doppia eliminazione in prima base che chiude la ripresa lasciando corridori avversari sui sacchetti di seconda e terza. Nella parte alta del 6° Bovisio pareggia sfruttando al meglio due singoli (Neri e Foglio), uno strike out con palla persa degli avversari ed un base per balls. Peccato però che Miraglia venga colto rubando tra la terza e casa base nel tentativo di realizzare il punto del vantaggio. L’Ares capisce che è il momento di provarci. Passata la paura batte 4 singoli che producono 2 punti e si porta avanti 4-2.

All’8° e penultimo inning la svolta del match. I Bufali rimontano segnando 3 punti grazie alle valide di Boccato e Putti ed al triplo di Miraglia ma nella seconda parte della stessa ripresa l’Ares torna a ruggire: 2 valide con 1 doppio, 4 basi balls concesse da Arienti ed alcune incertezze difensive costano la bellezza di 5 punti e gli garantiscono un vantaggio confortante. Nel 9° ed ultimo attacco Bovisio prova a rimontare ma il doppio di Putti ed il singolo di Miraglia consentono solo di realizzare un misero punticino per il 6-9 finale. L’equilibrio del match è evidente anche nei numeri: 8 valide (tra cui 2 doppi ed un triplo) per i biancorossi contro le 10 dell’Ares (con una sola battuta da extra base); 8 i corridori lasciati sulle basi per i Buffaloes contro i 7 dei rivali di giornata. Bovisio può recriminare sui 13 strike out subiti (ben 6 dei quali nella parte centrale del line up senza valide) e sui 4 errori difensivi non forzati che pesano come un macigno sull’esito del match.

Resta la delusione e l’amarezza per non aver centrato un successo che avrebbe potuto dare ulteriore linfa ad un gruppo che comunque non demorde e si appresta ad affrontare la fase di Intergirone del campionato che domenica vede i Buffaloes impegnati al Natalino Indrigo contro il Legnano secondo in classifica nel Girone C dopo aver perso nel week-end in casa contro il Rho.