OGGI ACCADDE: 28 APRILE 1961

SPAHN

Cinque giorni dopo aver festeggiato il suo 40° compleanno il mancino Warren Spahn ottiene una no-hit in occasione della sfida vinta dai suoi Milwaukee Braves sui San Francisco Giants per 1-0 (solo homer di Hank Aaron) al County Stadium.

Spahn diviene così il secondo lanciatore più anziano nella storia delle Majors (dopo il mitico Cy Young che riuscì nell’impresa a 41 anni e tre mesi), ad ottenere una simile prestazione. Warren Edward Spahn, uno dei più grandi lanciatori di tutti i tempi, nasce a Buffalo il 23 Aprile 1921 ed a soli 19 anni fa il suo esordio in Major League con la casacca dei Braves, franchigia che non lascerà mai se non nel 1965, ultimo suo anno di attività agonistica, quando milita con Giants e Mets. Il suo palmares parla chiaro: 4 volte miglior pitcher della National League, 1 Cy Young Award nel 1957 quale miglior lanciatore, 363 partite vinte dal mound con 2583 strike out all’attivo, una media PGL vita di 3,09 ed ancora 2 no-hit, 4 titoli per le eliminazioni al piatto, 3 titoli per la media PGL, 7 partecipazioni all’All Star Game. Eletto nella Hall of Fame nel 1973 con i Braves ha vinto 3 pennant ed 1 World Series (nel ’57 a Milwaukee). La sua casacca, la numero 21, è stata ritirata dalla società. Muore a Broken Arrow nello stato di Oklahoma il 24 Novembre 2003