SERIE C: LE STATISTICHE DEL PRIMO TURNO DI COPPA ITALIA

IMG-20170326-WA0002

E’ sempre poco veritero redigere una statistica dopo sole tre partite e per di più ad inizio stagione e sul primo turno di Coppa Italia ma vediamo comunque di analizzare i numeri alla vigilia del secondo turno.I Buffaloes hanno giocato e vinto tutte le tre partite della prima fase segnando 72 punti (media di 24 a partita) e subendone 7 (poco più di 2 a match) collezionando 41 valide per una media battuta collettiva di 372, buona ma non eccelsa per un girone eliminatorio di Coppa. I punti battuti a casa sono stati 44 (poco più della metà di quelli segnati) a dimostrazione del fatto che le compagini avversarie hanno regalato molto (30 basi balls e 7 battitori colpiti accompagnati dalla bellezza di 26 errori, quasi 9 di media a gara). Gli strike-out subiti sono stati 16 mentre le basi rubate “solo” 13 in virtù del fatto che soltanto in sporiadici momenti i Bufali si sono trovati costretti a forzare il gioco. In difesa 63 eliminazioni, 17 assistenze e 6 errori per una discreta media assoluta di squadra di 930.

manager crippa

Diciotto gli uomini della rosa fatti ruotare da manager Crippa, dieci di essi (Boccato, Escalante, Foglio, Garcia, Miraglia, Petrozza, Putti, Pezzutto, Vaghi e Zappella) in tutti e tre gli incontri disputati. Tra di essi cinque sono stati sempre schierati nello stesso ruolo: Pezzutto come catcher, Zappella in seconda, Miraglia in interbase, Petrozza e Putti rispettivamente all’esterno sinistro e all’esterno centro. Nel box di battuta si sta ancora cercando la quadratura del cerchio se si considera che nel line up delle tre partite solo Boccato è sempre stato inserito nella stessa posizione, quella di lead off. Sempre per quanto concerne la fase offensiva da segnalare solo 8 battute da extra base con 5 doppi (2 dei quali di Garcia) e tre tripli (Petrozza, Pezzutto e Vaghi).

bovisio-cabs coppa italia 2

Dal monte di lancio sembrano arrivare risultati al momento confortanti. Tre i pitcher impiegati: Escalante (2 volte partente con una vittoria ed una da rilievo); Foglio (1 volta partente ed 1 una volta rilievo ed in entrambe le occasioni vincente); ed Arieni fino ad ora utilizzato come rilievo finale in una sola occasione. In totale 14 le battute valide concesse (meno di 5 a partita), 13 basi per balls regalate e ben 31 strike out realizzati (altre 10 a match). Inutile sottolineare che le partite che contano devono ancora arrivare ma è risaputo che chi ben comincia è a metà dell’opera e che l’entusiasmo cresce di pari passo con le vittorie. A livello individuale da segnalare i 9 punti segnati da Boccato, Miraglia, Pezzutto e Putti e le 6 valide colpite da Miraglia e Boccato che risultano con 7 anche i leader della parziale graduatoria dei punti battuti a casa. Nella media battuta Putti e Miraglia volano oltre la barriera del 500 (583 e 545) con Boccato a 461 e Petrozza a 454. Nella media bombardieri Petrozza viaggia a 727 davanti a Miraglia (636) e Vaghi (625). Buone anche le medie del sempreverde “sacrista” Lazzarini (500 di MB e 666 di MBOMB) ma con sole 2 partite giocate per un totale di 8 inning. Go Buffaloes, Go