OGGI ACCADDE: 8 MARZO 1986

8 marzo cittadino

Fin dalla propria nascita (avvenuta alla fine del 1980) la nostra società si è prefissata due obiettivi principe: la promozione del baseball tra i più giovani ed il campo da gioco. Entrambi i propositi nel corso degli anni sono stati brillantemente conseguiti ma il problema relativo al campo è stato quello che agli albori ha creato più grattacapi.

Nel 1981 la nostra prima squadra giocò le gare interne sul neutro di Senago; dal 1982 le giovanili, e nel 1984 anche la serie C2, furono ospitate dal manto erboso del comunale di calcio di via Europa (per intenderci quell’area occupata oggi dal campo in terreno sintetico). La voglia di avere un proprio diamante è sempre stata enorme. Nell’83 il consiglio direttivo biancorosso presenta al Comune un progetto con tanto di disegno in carta millimetrata dove vengono elencate necessità ed esigenze per costruire un campo da gioco completamente dedicato al baseball. Il tempo passa ma risposte non ne arrivano. E così si parte all’attacco. Sul Cittadino compare un articolo che racconta la storia del rapporto campo baseball-comune, vicenda che viene ripresa anche da altri giornali locali. Una ferma presa di posizione che da lì a qualche tempo però porterà ad incontri sempre più frequenti e proficui con l’amministrazione comunale che dopo mesi di proclami e smentite assegna lo spazio di via Europa (lo stesso che oggi ospita il nostro Natalino Indrigo anche se con dimensioni molto ridotte) alla pratica del baseball. I lavori cominciano, il volontariato di giocatori, amici e dirigenti è encomiabile. Pali, reti, bolognini, plinti. Per la prima volta si ha un’idea di un campo da baseball a Bovisio Masciago ma nel 1985 una violenta tromba d’aria si abbatte sul territorio comunale e spazza via tutto ciò che era stato alacremente costruito. Si deve ripartire da zero ma il Comune latita negli aiuti e così nasce l’articolo pubblicato dal Cittadino. Il caso si gonfia, la gente in paese ne parla domandando spiegazioni e finalmente qualcosa si muove. A distanza di poco tempo da quell’articolo Bovisio Masciago Baseball ed Amministrazione Locale si ritrovano attorno ad un tavolo e raggiungono un accordo di massima che consente ai Buffaloes di aver pian piano, con pazienza e tanta buona volontà un campo da gioco che con il passare delle stagioni è divenuto sempre più bello, accogliente e funzionante