OGGI ACCADDE 31 GENNAIO 1997

Nel 1992, per la prima volta nella sua storia, Bovisio iscriveva una squadra Juniores di softball ai campionati federali. Dopo 5 stagioni “solo” di Prima Squadra in Serie C, la franchigia biancorossa tiene a battesimo una formazione giovanile visto il sempre maggior numero di ragazze attirate dalla disciplina. Alla loro prima stagione le giovani Jazz allenate da Gnagno ed Oltolini sono 5° ed ultime in campionato a pari merito con il Caronno ed escono di scena al 1° turno in Coppa delle Regioni.

juniores-softball-1

Inevitabile lo scotto in fatto di esperienza ed adattamento all’agonismo ma le ragazze non mollano ed anche nelle annate 1993 e 1994 proseguono l’iter nel settore giovanile. Ma nel ’95 ecco l’imprevisto che segna un brusco stop all’entusiasmo del softball giovanile biancorosso. Una sciagurata manifestazione canina organizzata sul nostro campo (avremo modo di occuparcene in future circostanze) devasta il diamante del centro di via Europa. Bovisio è così costretto a giocare tutte le proprie gare interne sul diamante gentilmente offerto dagli amici del Saronno ma le lunghe trasferte e soprattutto l’assenza di un campo dove potersi allenare seriamente, segnano il temperamento delle giovani Jazz che ultime in campionato si rassegnano e decidono di non iscriversi alla stagione federale 1996. E lo stesso scenario pare presentarsi anche per l’annata successiva ma la determinazione della società ed il ritorno di fiamma di molte giovanissime atlete fanno sì che all’ultimo momento le Juniores Softball si iscrivano al campionato 1997. Sotto la guida di Eleonora Tagliabue riprende vita così il settore giovanile biancorosso che numerose atlete ha consegnato negli anni alla prima squadra