Torneo Città del Palladio

11

L’indomani dalla brillante esperienza al torneo città del Palladio mi avete mandato dei messaggi che mi spingono a stilare un resoconto della trasferta in terra veneta. Sono soddisfatto del comportamento tenuto da tutti i ragazzi, aleggiava nel gruppo uno spirito propositivo di squadra linfa altamente positiva anche per quegli atleti di altre società che sono stati inseriti nel linea up in occasione di questo torneo. Dal punto di vista prettamente tecnico devo dire che si è trattato di un’avventura fantastica. Il fatto di poter affrontare altre realtà ha indubbiamente contribuito a stimolare i nostri giocatori che hanno dato tutto quello che era nelle loro possibilità. Gli allievi hanno chiuso al terzo posto disputando in particolare una splendida finale di consolazione contro i padroni di casa, mentre i ragazzi nella semifinale hanno ceduto di un solo punto al quotato Palladio sfiorando la qualificazione alla finalissima della manifestazione. La tensione di questo match ha poi influito sui più piccoli anche dal punto di vista fisico tanto che nell’ultimo incontro del torneo più che una squadra sembravamo un ospedale da campo in gita premio. Di questo torneo resteranno per sempre impresse alcune istantanee come quella del povero Lollo che catturato dalla tensione girava per il campo con un secchio in mano per paura di vomitare, oppure quello di Davide e Federico stremati ma felici tanto da addormentarsi abbracciati, ed ancora l’irruzione della polizia in piena notte nella palestra che ci ospitava per una segnalazione per fortuna errata. Ma anche per tecnici e accompagnatori i genitori è stata un’avventura indimenticabile culminata con una partita di Slowpitch sabato sera arbitrata da un simpatico e goliardico personaggio che per l’intera partita teneva in mano un bel bicchiere di prosecco. Mi sento pertanto di ringraziare con tutto il cuore i giocatori, i tecnici, i dirigenti, i genitori e le società Bollate e Saronno che hanno consentito ad alcuni loro atleti di prendere parte a quest’iniziativa. Il comportamento educato e corretto ha permesso alla nostra società di fare un’ottima figura davanti a tutti. Un sincero ringraziamento anche e naturalmente alla società Palladio Baseball che ritengo la vera vincitrice della manifestazione per essere stata capace di organizzareun torneo da tutti i punti di vista impeccabile. Consentitemi in chiusura solo un piccolo appunto forse polemico, ma vi assicuro costruttivo, per quei giocatori che per vari motivi non hanno potuto prendere parte a questa competizione: esperienze come quella da tutti noi vissuta sono importanti non solo per la crescita tecnico-agonistica ma soprattutto per quelli di vita di gruppo che altro non possono fare che aumentare l’autostima di ogni individuo. Ma non abbattetevi, sto già organizzando per l’anno prossimo!

 

Silvano Boniardi