Jazz B vs Malnate

Sfida a rischio pioggia per le Jazz B a Malnate, che hanno temuto per più di un attimo di vedere vanificata la sveglia all’alba: prime gocce appena superato il cartello MALNATE, scetticismo nel pre-game, poi un’insperata schiarita e tutti in campo.

Terza giornata di campionato, e ancora una vittoria per le ragazze della Brianza. 1-17 sul tabellone al termine del quinto inning, con una bella prestazione di tutta la squadra.

La formazione: batteria Oggionni-Torre, Colzani e Riva sempre a coprire l’angolo destro, e un’inedita cerniera a sinistra con Rutili in terza e Stizzoli interbase. All’esterno Cea-Rosoni-Pozzi, Martinelli a disposizione di rientro da un infortunio in pre-stagione. Infermeria già piena, con Radaelli e Van Geldorp costrette in panchina.

Dall’altra parte, un Malnate piuttosto solido in difesa ma con qualche lacuna sul monte, con i lanciatori non eccellenti per controllo. Detto questo, le mazze di Bovisio sono state sempre pronte a trasformare in valide ogni lancio in area, con un attacco reattivo e aggressivo su ogni azione.

 

Subito un punto a casa nel primo inning su una bella valida di Riva, e al passaggio in difesa Oggionni come sempre non concede nulla. Alla seconda ripresa ancora tre punti in saccoccia, e un altro alla terza. Ancora a zero le padrone di casa, con Oggionni che chiude la sua partita con 2 strike out, zero valide subite e una serie di lanci davvero da manuale.

 

Il quarto attacco del Bovisio si chiude con 3 morti in base e zero punti segnati, ottima premessa per dare il bentornato sul campo a Martinelli. Il pitcher bergamasco affronta subito il miglior battitore del line up avversario, che sul primo lancio mette a segno una lunga valida sul filo del foul di sinistra. Un momento di defaillance della difesa concede alle padrone di casa il primo punto, ma i rubinetti si chiudono subito: Martinelli ingrana alla grande, la difesa pure, e il danno è limitato al punto della bandiera.

 

Nel quinto e ultimo inning l’attacco di Bovisio dilaga: 12 punti segnati con 8 valide, di cui due extrabase delle giovani Torre e Cea, e Rosoni a casa per la quinta volta nella giornata. La pioggia torna a reclamare il suo tributo, la miglior risposta sono tre out rapidi tra volate e assistenze in prima. Le Jazz archiviano anche questa pratica, e si vanno a pappare un ottimo risotto ai funghi powered by Rutili. Arrivederci a domenica 24, con la trasferta a Cernusco e il compleanno di Radaelli.

Francesca Rosoni