Jazz vs Sharks Cernusco – player’s view

Vince chi attacca in questa calda domenica di fine maggio. Bovisio-Cernusco, seconda del girone di ritorno, si chiude con un perentorio 14-5. Una difesa non impeccabile è stata ampiamente compensata dalle valide della squadra di casa, e le ospiti si sono mostrate pericolose in più di un’occasione.

Ancora 100% Martinelli sul piatto, supportata moralmente dal rientro di Tregnago dopo la convalescenza. Stizzoli a dirigere, diamante consolidato con Colzani-Riva-Cattani-Ferraris. All’esterno Nucibella, Crippa e Seregni, giustamente premiata da coach Olgiati per la costanza negli allenamenti nonostante gli impegni di lavoro.

Parte forte l’attacco ospite, che segna nel primo inning 4 punti. Ma in questo gioco basta fare +1, e le Jazz rispondono a suon di valide e si portano sul 6-4. Non mollano le ragazze di Cernusco, e alla terza ripresa segnano un altro punto su una lunga valida. Purtroppo, di lì a poco questa giocatrice sarà costretta ad abbandonare il campo per un dolore al ginocchio. Sfortunate le Sharks, che a ranghi già ridotti dai soliti impreviste hanno dovuto rinunciare ad un battitore davvero incisivo.
Il terzo attacco di casa vede il Ferraris-show, prima in battuta esordisce con un lungo fuoricampo interno. Il resto del line up non concretizza, ma si fa perdonare con una difesa solida che permette un comodo atterraggio al quarto attacco. Treno di valide per le Jazz, con Nucibella, Stizzoli, Colzani, Ferraris che spingono a casa ben 5 punti.
Va via liscia la quinta difesa, e il quinto e ultimo attacco consolida il risultato finale con vittoria per manifesta. Complimenti alla giovane lanciatrice Del Monego, che tiene fino alla conclusione di una partita che l’ha costretta a oltre 100 lanci contro avversarie decisamente in giornata.

Nota del giorno, qualche numero sull’attacco: Ferraris chiude a 1000 con due tripli e un fuoricampo interno, Colzani 2 su 3 con due belle valide, Nucibella 100% di arrivi in base con valide e basi ball (dal dugout si sostiene che di profilo la Luana sia invisibile ai lanciatori, costretti a ipotizzare l’area di strike), Riva 2 su 3 e Colpita! come da tradizione.

Domenica prossima riposo per le Jazz, che non vedono l’ora di andare al mare per tornare con la tintarella necessaria a far risaltare a dovere le nuove divise.
Buon 2 Giugno!

Francesca Rosoni